Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Alleanza
per l’infanzia

· ​Accordo tra università di al Azhar e patriarcato copto ·

Un impegno comune a combattere ogni forma di violenza e di abuso sui minori. È quanto prevede l’accordo sottoscritto tra l’università islamica di al Azhar — considerata la più autorevole istituzione teologico-accademica dell’islam sunnita — e il patriarcato copto ortodosso. Il documento programmatico, predisposto sotto il patrocinio dell’Unicef, è stato sottoscritto nei giorni scorsi dal Patriarca copto ortodosso Tawadros ii e dallo sceicco Ahmed al Tayyeb, grande imam di al Azhar. 

Nel testo, studiosi legati all’università islamica e alla comunità copta hanno contribuito a delineare la tutela dei minori come priorità comune, condivisa sia dalla sensibilità islamica che da quella cristiana. Nel mirino della campagna a favore dei bambini e delle bambine — riferiscono fonti egiziane riprese dall’agenzia Fides — rientrano anche le mutilazioni genitali e il fenomeno dei matrimoni precoci oltre, ovviamente, ai rapimenti e agli abusi sessuali.
Oltre alle dichiarazioni d’intenti, il programma a cui aderiscono congiuntamente al Azhar e la Chiesa copta ortodossa prevede anche il coinvolgimento fattivo di almeno ottocentocinquanta responsabili di chiese e moschee — imam, sacerdoti, monaci, operatori pastorali — che nell’anno corrente seguiranno corsi di preparazione ad hoc, per poi impegnarsi in prima persona in campagne d’informazione miranti a sensibilizzare l’intera popolazione su una piaga che colpisce in diverse forme l’intera società egiziana.
Secondo i dati statistici più allarmanti, più del 70 per cento dei minori egiziani subisce qualche forma di abuso e violenza anche in seno al proprio ambiente familiare e comunitario.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE