Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Allarme sanitario in Nepal

· ​Si teme il diffondersi di epidemie soprattutto tra i bambini ·

Soccorritori scavano tra le macerie di Kathmandu (Ansa)

Non si placa l’emergenza in Nepal. L’organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha lanciato ieri un nuovo allarme sul rischio del diffondersi di epidemie e sulle urgenze sanitarie della popolazione. «Donne e bambini sono spesso i più vulnerabili e più colpiti in questi disastri: per prima cosa sono i soggetti che rimangono maggiormente vittime di ferite» riferiscono gli esperti dell’organizzazione. «Le dure condizioni di vita a cui sono sottoposti, con mancanza di alimenti sicuri e in rifugi temporanei e spesso pericolosi, colpiscono le donne e i bambini in maniera sproporzionata, e in particolare i bambini al di sotto dei cinque anni». I dati parlano chiaro: una persona su tre (circa 4700) degli oltre 15000 feriti in seguito al terremoto ha bisogno urgente di cure riabilitative. Di queste, il dodici per cento ha subito lesioni alla colonna vertebrale. Il sisma del 25 aprile ha causato oltre 7400 morti e cinque milioni di sfollati. Da allora i funzionari dell’organizzazione sono in contatto costante con il dottor Ganesh Gurung per il coordinamento delle operazioni al Bir Trauma Centre, tra i maggiori ospedali di Kathmandu. L’Oms ha poi distribuito agli ospedali nepalesi kit sanitari per curare nei prossimi tre mesi oltre ottantamila persone. I kit contengono medicine e farmaci, dispositivi sanitari monouso, strumenti e attrezzature accompagnate da linee guida di trattamento, un set di sterilizzazione e gli elementi per contribuire a fornire acqua pulita alle strutture sanitarie. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

17 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE