Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Allarme carestia nella regione del Sahel

· In pericolo oltre sei milioni di persone ·

È allarme carestia per la regione africana del Sahel, dove la vita di oltre sei milioni di persone è in grave pericolo a causa della malnutrizione.

Lo ha indicato il responsabile delle Nazioni Unite per le questioni umanitarie, Mark Lowcock, secondo il quale la nuova crisi è stata innescata dalle scarse precipitazioni del 2017, che hanno ridotto le riserve di acqua, colpito raccolti e pascoli, e provocato pesanti perdite di bestiame.

I paesi dove è sempre più difficile procurarsi del cibo sono Burkina Faso, Ciad, Mali, Mauritania, Niger e Senegal, sottolinea il comunicato diffuso dall’Onu. I bambini in pericolo sono più di un milione e mezzo. Rispetto all’anno scorso, i casi di malnutrizione acuta in questi sei paesi sono cresciuti del 50 per cento. «Sono livelli che non vedevamo dal 2012 e ancora non siamo arrivati ai mesi più critici», avverte Lowcock.

E la forte insicurezza nell’area non aiuta a risolvere il problema.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 giugno 2018

NOTIZIE CORRELATE