Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Alla scuola
dei padri della Chiesa

· Udienza del Papa nel cinquantesimo anniversario di fondazione dell’istituto patristico Augustinianum ·

Continuare a mettersi «alla scuola dei Padri» e «perseverare nell’impegno di comunicare i valori intellettuali, spirituali e morali» che preparano «a partecipare con saggezza e responsabilità alla vita della Chiesa e ai dibattiti sulle sfide cruciali del nostro tempo». È il mandato affidato da Papa Francesco ai docenti e agli studenti dell’Augustinianum, ricevuti in udienza nella Sala Clementina la mattina di sabato 16 febbraio, in occasione del cinquantesimo anniversario di fondazione dell’istituto patristico.

Dopo aver reso «grazie a Dio per tutto ciò che l’Augustinianum è stato e ha compiuto durante mezzo secolo», il Pontefice ha invitato «a risalire con memoria grata fino alle origini» quando, «nell’ambito della plurisecolare tradizione dell’Ordine Agostiniano, nacque a Roma lo Studium dedicato alle scienze sacre, in particolare ai Padri della Chiesa, a Sant’Agostino e alla sua eredità».

E «come depositario della grande “scuola” agostiniana, improntata alla ricerca della saggezza» l’Augustinianum, ha aggiunto, «è stato fondato per contribuire a preservare e trasmettere la ricchezza della tradizione cattolica, soprattutto la tradizione dei Padri. Questo apporto è essenziale per la Chiesa. Lo è sempre, ma specialmente nella nostra epoca».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE