Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Alla ricerca di un compromesso

· In corso a Ginevra il vertice a quattro per disinnescare la crisi ucraina ·

Per cercare di invertire l’escalation che si è innescata nell’est dell’Ucraina, dove nelle ultime ore si sono registrati sanguinosi scontri tra esercito e insorti filo-russi, i capi delle diplomazie di Mosca e Kiev, con la mediazione di Stati Uniti e Unione europea, hanno avviato una serie di colloqui a Ginevra per cercare di allentare la tensione e tentare di ricomporre la crisi. 

 Un jet sorvola alcuni militari ucraini a Kramatorsk (Reuters)

Nell’hotel della città elvetica che ospita i colloqui sono arrivati il ministro degli Esteri russo, Serghiei Lavrov, il collega ucraino, Andriy Deshchytsia, il segretario di Stato americano, John Kerry, e l’alto responsabile per la Politica estera e di sicurezza comune dell’Ue, Catherine Ashton. La girandola di colloqui bilaterali che precedono il tavolo a quattro è cominciata con un incontro tra il titolare del dipartimento di Stato e il capo della diplomazia europea a cui ha fatto seguito un colloquio di Kerry con il ministro degli Esteri ad interim ucraino. Fonti russe hanno confermato che il capo della diplomazia del Cremlino, giunto stamane a Ginevra, ha incontrato Kerry dopo il suo colloquio con il capo della diplomazia di Kiev.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE