Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Alla ricerca degli antichi profumi

· Nuove essenze sui banchi della Farmacia vaticana ·

«Il profumo e l’incenso allietano il cuore»: così scriveva l’autore del libro dei Proverbi. Ed è proprio alla Bibbia che si ispirano le nuove essenze in vendita sui banchi della Farmacia vaticana. Si chiamano: oro, incenso, mirra e rosa mistica. Non poteva esserci riferimento più appropriato per lanciare la prima linea di profumi prodotta dagli speziali con l’abito religioso dei Fatebenefratelli.

Il cofanetto della confezione che racchiude le quattro ampolle reca impressa la scritta in numeri romani mmxviii. Questo perché, come spiega il direttore Thomas Binish Mulackal, il 2018 è un anno particolarmente importante per la Farmacia vaticana: è in corso un grande progetto di ristrutturazione che la porterà a offrire un servizio migliore e più ampio nei confronti delle migliaia di persone che vi si rivolgono quotidianamente.

I nuovi profumi sono il risultato di una ricerca volta a riproporre e riscoprire il loro ruolo nell’ambito della vita cristiana. D’altronde, incenso e mirra vengono utilizzati fin dall’antichità e sono strettamente legati al culto reso a Dio. 

di Nicola Gori

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 aprile 2019

NOTIZIE CORRELATE