Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Alla metà del mondo

Mitad del mundo: i cartelli stradali e le mappe turistiche di Quito indicano che da queste parti passa la linea dell’equatore. Ed è da qui che Francesco ha voluto iniziare il viaggio più lungo del pontificato.

l’Ecuador riassume bene le caratteristiche e tutte le contraddizioni dell’America latina, come il Papa ha potuto vedere sin dal suo arrivo in un Paese che conosce bene, per esserci stato in passato diverse volte. Per questo nel primo discorso pronunciato nella terra dell’ultimo sovrano inca Atahualpa, ha auspicato che il progresso e lo sviluppo in atto «garantiscano un futuro migliore per tutti», soprattutto per «le minoranze più vulnerabili». E ha chiesto dignità, dando voce a chi non ce l’ha, invocando una maggiore giustizia sociale, per il riscatto di tutto il continente.

dal nostro inviato Gianluca Biccini

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE