Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Al servizio dell’umanità

· ​A una delegazione del patriarcato ecumenico Papa Francesco ricorda la visita a Lesbo con Bartolomeo e abbraccia Benedetto XVI commemorandone il sessantacinquesimo anniversario di sacerdozio ·

Cattolici e ortodossi stanno «prendendo sempre più coscienza» della «comune responsabilità nei confronti di chi è nel bisogno», perché «tale responsabilità è un dovere che tocca la credibilità stessa dell’essere cristiani». Lo ha sottolineato Papa Francesco nel corso della tradizionale udienza alla delegazione del patriarcato ecumenico di Costantinopoli, inviata a Roma da Bartolomeo alla vigilia della solennità dei santi apostoli Pietro e Paolo.

Nel discorso pronunciato martedì mattina, 28 giugno, Francesco ha incoraggiato «ogni forma di collaborazione tra cattolici e ortodossi in attività concrete al servizio dell’umanità sofferente». La delegazione, che ha consegnato un messaggio del patriarca di Costantinopoli, ha poi condiviso il pranzo con il Pontefice. Domani, mercoledì 29, partecipa alla messa nella basilica vaticana durante la quale il Papa consegna il Pallio a 22 arcivescovi metropoliti.

Sempre nella mattina di martedì il Pontefice ha presenziato all’incontro nella Sala Clementina per commemorare il sessantacinquesimo anniversario dell’ordinazione sacerdotale di Benedetto XVI. Dopo aver scambiato un affettuoso abbraccio con il suo predecessore, Francesco ne ha ricordato la «vita spesa nel servizio della teologia, che non a caso ha definito come “la ricerca dell’amato”; è questo che lei ha sempre testimoniato e testimonia ancora oggi». Perché, ha aggiunto, è «questo amare che veramente ci riempie il cuore, questo credere è quello che ci fa camminare sicuri e tranquilli sulle acque, anche in mezzo alla tempesta, proprio come accadde a Pietro».

Il discorso alla delegazione del patriarcato ecumenico di Costantinopoli 

Il discorso per i sessantacinque anni di ordinazione sacerdotale di Benedetto XVI

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

14 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE