Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Al servizio dei nuovi schiavi

· Messaggio del Pontefice all’ordine della Santissima Trinità ·

L’invito a «non smettere mai di imitare Cristo» nel servizio ai poveri e agli schiavi del nostro tempo è stato rivolto dal Papa ai membri dell’ordine della Santissima Trinità in una lettera al ministro generale, Fra’ José Narlaly, in occasione dell’ottavo centenario della morte del fondatore, Giovanni de Matha e i quattrocento anni della morte di san Giovanni Battista della Concezione, riformatore dell'Ordine. “Nell’unirmi al vostro canto di lode alla Santissima Trinità per questi grandi santi – ha scritto il Papa – desidero pregarvi, seguendo il loro esempio, di non smettere mai di imitare Cristo e, con la forza dello Spirito Santo, di dedicarvi con umiltà a servire il povero e lo schiavo. Oggi ce ne sono molti. Li vediamo ogni giorno e non possiamo passare oltre, accontentandoci di una buona parola”.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

16 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE