Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Al Qaeda sotto attacco
nello Yemen

· Non si fermano i raid statunitensi ·

Un’altra serie di attacchi con droni ed elicotteri militari sono stati lanciati contro obiettivi di Al Qaeda nella penisola arabica (Aqpa) nel sud dello Yemen. Lo riferiscono testimoni all’emittente Al Arabiya. I velivoli con cui gli attacchi sono stati sferrati potrebbero essere statunitensi. 

Obiettivi di Al Qaeda colpiti nello Yemen centrale (Ap)

Da questi, riferisce il sito della televisione panaraba, sono scesi soldati che per circa mezz’ora hanno avuto uno scontro a fuoco con militanti di Al Qaeda nell’area di Al Saeed, provincia di Shabwa. Dei responsabili tribali — come riferisce l’agenzia Afp — hanno parlato di un numero indeterminato di vittime, comprese donne e bambini, ma questa informazione non è stata confermata da fonti indipendenti. I raid compiuti questa notte hanno preso di mira la casa di Saad Atef, capo dell’organizzazione terroristica nella provincia di Shabwa. Il Pentagono ieri aveva confermato una serie di attacchi con droni e caccia — inabituali per la loro intensità — contro delle postazioni e delle infrastrutture di Al Qaeda nelle province di Shabwa, Abyane e Baida. Almeno 12 miliziani qaedisti erano stati uccisi secondo fonti della sicurezza e tribali. I responsabili militari statunitensi non avevano però confermato le informazioni diffuse dai terroristi secondo le quali delle navi e dei commando erano stati utilizzati per gli attacchi nello Yemen. «Al Qaeda approfitta delle zone non controllate dalle forze yemenite per preparare, dirigere o ispirare attentati terroristici contro gli Stati Uniti e i loro alleati», aveva sottolineato il portavoce del Pentagono, Jeff Davis, aggiungendo che «le forze statunitensi continueranno il lavoro con il governo del presidente Abd Rabbo Mansour Hadi per sconfiggere i terroristi di Al Qaeda». Gli Stati Uniti procedono da molti anni a colpire Al Qaeda, considerata come la branca più pericolosa della rete terroristica a livello globale, ma il ritmo delle operazioni è aumentato negli ultimi mesi.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 febbraio 2020

NOTIZIE CORRELATE