Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Aiuti per i profughi siriani

· ​Un convoglio ha raggiunto 45.000 civili nel campo di Rubkan ·

Il campo profughi di Rubkan (Ap)

Un convoglio umanitario di 78 camion con aiuti salvavita ha raggiunto, con una settimana di ritardo sul previsto, un campo profughi improvvisato con almeno 45.000 civili siriani allo stremo a Rubkan, nel deserto a ridosso del confine con la Giordania. Lo rivela la Mezzaluna rossa siriana (Sarc), che ha organizzato il convoglio insieme all’Organizzazione delle Nazioni Unite (Onu). L’operazione andrà avanti per tre o quattro giorni. Gli aiuti comprendono alimenti, kit igienico-sanitari e medicinali. «Stiamo effettuando una campagna di vaccinazioni di emergenza per proteggere circa diecimila bambini contro il morbillo, la poliomielite e altre malattie mortali», ha fatto sapere Ali Al-Zatari, coordinatore umanitario dell’Onu in Siria, che definisce critica la situazione umanitaria nel campo di Rukban.

Gli aiuti erano attesi la settimana scorsa, ma il convoglio ha dovuto fermarsi per giorni a causa di problemi di sicurezza e logistici. «È il primo convoglio di aiuti della Mezzaluna rossa siriana che arriva al campo di Rukban dopo le garanzie ricevute da tutte le parti» per la sicurezza delle operazioni, ha evidenziato Khaled Hboubati, presidente della Sarc. Risale al gennaio 2018 l’ultima consegna di aiuti umanitari Onu al campo di Rukban, attraverso il confine con la Giordania. Ma secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani gli ultimi aiuti risalgono all’aprile 2017.

Intanto, ieri, nell’est del paese, una dozzina di membri di una forza arabo-curda sostenuta dalla coalizione contro i jihadisti diretta da Washington sono stati uccisi nel corso di un attacco del sedicente stato islamico.  

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE