Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Agenti antiterrorismo dell’Europol
negli hotspot

· Per contrastare possibili infiltrazioni terroristiche tra i flussi di migranti ·

L’Unione europea invia agenti antiterrorismo negli hotspot, i centri di registrazione e identificazione, in Italia e in Grecia. L’obiettivo è impedire che potenziali jihadisti possano infiltrarsi tra migranti e rifugiati. L’operazione, coordinata dal Centro europeo contro il Terrorismo (Ectc) istituito dall’Ue all’inizio dell’anno, raggiungerà la piena operatività dopo l’estate, coinvolgendo decine di agenti. 

Primi soccorsi ai migranti che sbarcano sulla costa di Lesbo (Ansa)

Ad annunciarlo è stato ieri il colonnello Manuel Navarrete, il direttore dell’Ectc, in un’intervista al quotidiano spagnolo «El País». I specialisti di Europol avranno come obiettivo quello di aiutare le autorità dei Paesi coinvolti «a identificare i possibili terroristi, persone che avendo l’opportunità di sfruttare questo flusso di migliaia di rifugiati possono nascondersi tra di loro ed entrare in Europa». E questo perché «il rischio esiste». Gli specialisti «sono ufficiali dei vari Paesi membri, addestrati per un certo periodo da Europol per svolgere questo preciso ruolo». Il colonnello Navarrete è un veterano della lotta contro l’Eta e il terrorismo separatista basco, e ha una grossa esperienza di lotta contro il terrorismo in Africa, in particolare in Africa del nord. Uno degli aspetti essenziali del lavoro di questi specialisti sarà quello dell’intelligence su internet, in quanto «molte delle attività delle persone suscettibili di radicalizzarsi o di integrarsi a gruppi terroristici si svolgono in situazioni virtuali» ha detto Navarrete.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE