Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

In Africa la Chiesa continua a crescere

· ​Pubblicati l’Annuario pontificio 2015 e l’Annuarium statisticum ecclesiae 2013 ·

L’Annuario Pontificio 2015, la cui redazione è stata curata da monsignor Vittorio Formenti, incaricato dell’Ufficio Centrale di Statistica della Chiesa, dal professor Enrico Nenna e dagli altri collaboratori, ha visto ufficialmente la luce. Contestualmente è arrivato nelle librerie anche l’Annuarium Statisticum Ecclesiae 2013, curato dallo stesso ufficio.

«Preghiera» (arte africana contemporanea)

Dalla lettura dei dati ivi riportati si possono desumere alcune novità relative alla vita della Chiesa cattolica nel mondo, dal 22 febbraio 2014 al 14 febbraio 2015.

Durante tale periodo sono state elevate una sede vescovile e due eparchie a metropoli, sono state erette tre nuove sedi vescovili, tre eparchie, un esarcato arcivescovile; è stata elevata una prelatura territoriale a diocesi e una prefettura apostolica a vicariato apostolico.

I dati statistici dell’Annuarium Statisticum, riferiti all’anno 2013, forniscono un’analisi sintetica delle principali dinamiche riguardanti la Chiesa Cattolica nelle 2.989 circoscrizioni ecclesiastiche del pianeta.

Dinamica risulta la realtà africana, dove i cattolici sono aumentati del 34 per cento: nel 2005 erano 153 milioni e nel 2013 erano saliti a 206 milioni. Tale andamento, solo in parte imputabile a fattori puramente demografici, riflette un aumento effettivo della presenza dei fedeli battezzati: infatti, i cattolici, che erano il 17,1 per cento della popolazione africana nel 2005, otto anni più tardi ne rappresentavano quasi il 19 per cento.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 gennaio 2020

NOTIZIE CORRELATE