Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Aereo russo
con 224 passeggeri precipita nel Sinai

Un aereo civile russo con a bordo 224 persone, tra cui 17 bambini, si è schiantato nel centro della penisola egiziana del Sinai. Non ci sono sopravvissuti. L’aereo, un Airbus A-321 della piccola compagnia siberiana Kogalymavia, che era decollato in mattinata da Sharm El Sheikh per San Pietroburgo, è precipitato in una zona in cui l’esercito egiziano sta combattendo i jihadisti del cosiddetto Stato islamico (Is), ma comunque, secondo fonti della sicurezza egiziana, all’origine del disastro c’è «un guasto tecnico» ed è quindi da escludere «un atto terroristico».

Poco prima, sostiene una fonte dell’aeroporto internazionale del Cairo sentita dall’agenzia Itar-Tass, il comandante aveva chiesto un atterraggio di emergenza. Secondo l’ambasciata russa in Egitto, tutti i 217 passeggeri e i 7 membri dell’equipaggio sono russi. Putin ha ordinato di indagare sulla tragedia, mentre il Comitato investigativo russo ha aperto un’inchiesta per «violazione delle norme di sicurezza dei voli».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 giugno 2019

NOTIZIE CORRELATE