Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Accordo tra le due Coree

· Dopo l’alta tensione provocata dagli incidenti lungo il confine ·

Un accordo di massima per placare le rinnovate tensioni tra Corea del Sud e Corea del Nord è stato raggiunto stamane al termine di una maratona negoziale ad alto livello protrattasi per tre giorni a Panmunjom, il villaggio smilitarizzato situato sulla linea dell’armistizio che corre lungo il 38° parallelo tagliando in due la penisola asiatica.

Lo affermano entrambi i Paesi in un comunicato congiunto, nel quale si preannunciano ulteriori incontri da tenersi entro tempi relativamente brevi, a Seoul o a Pyongyang, per affrontare un’ampia gamma di questioni bilaterali, a cominciare dalla riunione delle famiglie rimaste divise dopo la guerra del 1950-1953. Dopo l’accordo, Seoul ha subito spento i potenti altoparlanti con i quali trasmetteva messaggi propagandistici lungo il confine con il Nord. In base all’intesa, Pyongyang si è impegnata a revocare il "quasi stato di guerra" dichiarato in questi giorni e ha espresso «rincrescimento» per la recente esplosione di una mina che nelle scorse settimane, lungo la zona di confine demilitarizzata, ha ferito gravemente due militari di pattuglia di Seoul.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE