Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Accordo sul clima tra Stati Uniti e Cina

· Dialogo costruttivo tra Obama e Xi Jinping dopo il vertice dell’Apec a Pechino ·

Cina e Stati Uniti hanno raggiunto un accordo sulle emissioni inquinanti oggi a Pechino durante un vertice bilaterale tra il presidente cinese, Xi Jinping, e il presidente statunitense, Barack Obama. Pechino si impegna a raggiungere il picco delle emissioni di co2 «attorno al 2030», mentre Washington promette di tagliare il totale delle emissioni di gas serra a partire dal 2025 in una percentuale compresa tra il 26 e il 28 per cento rispetto ai valori raggiunti nel 2005.

Obama e Xi Jinping nel corso della conferenza stampa congiunta (Ansa)

La decisione è stata annunciata durante una conferenza stampa congiunta dei due leader che si è tenuta nella Grande sala del popolo, su piazza Tienanmen. Da lunedì Obama è a Pechino per partecipare al vertice dei leader dei Paesi Apec, conclusosi ieri. Al termine del meeting, i due capi di Stato avevano dato il via ai colloqui bilaterali, dopo che Obama era stato ricevuto da Xi Jinping a Zhongnanhai, il palazzo presidenziale cinese.

Il capo della Casa Bianca ha commentato l’accordo come una “pietra miliare” nelle relazioni tra i due Paesi, che «mostra cosa è possibile fare quando si lavora insieme su un cambiamento globale urgente». Stati Uniti e Cina sono i Paesi più inquinanti al mondo — sono responsabili della produzione di circa il 45 per cento delle emissioni di co2 — e l’intesa è stata raggiunta dopo nove mesi di trattative segrete compresa una lettera di Obama a Xi Jinping.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE