Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Accordo sui migranti
in nome dei dazi

· ​Messico e Usa hanno trovato l’intesa per scongiurare lo scontro commerciale ·

 Sono bastate le «misure forti prese dal Messico per arginare l’ondata di migrazioni» — come recita un tweet rilasciato dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump — per scongiurare l’imposizione dei dazi sui beni messicani importati negli Stati Uniti. La dichiarazione di Trump pone, così, fine, almeno per il momento, alle frizioni politico-commerciali tra i due paesi, iniziate la scorsa settimana con l’annuncio di Washington di un aumento progressivo delle tariffe sui beni messicani dal 5 fino al 25 per cento, qualora il Messico non avesse preso immediate misure per la gestione dei flussi migratori provenienti dal sud del paese. Allora, il presidente messicano Andrés Manuel López Obrador aveva invitato la Casa Bianca a risolvere il problema con il dialogo e senza «misure coercitive», sostenendo di volere «evitare lo scontro e la guerra» quando si parla di «esseri umani che non lasciano le loro abitazioni per piacere, ma per necessità».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE