Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Accanto
alla solitudine dei preti

· Intenzione di preghiera per il mese di luglio ·

Quante volte i sacerdoti, sui tanti fronti che li vedono quotidianamente in prima linea, fedeli al loro ministero di servizio, si ritrovano faccia a faccia con la delusione, fiaccati dalle incomprensioni, colpiti dalla fatica. Soprattutto allora, afferma Papa Francesco, «è bene che essi ricordino che la gente ama i suoi pastori, ne ha bisogno e confida in loro». 

È dedicata ai preti che vivono con fatica e nella solitudine il loro lavoro pastorale l’intenzione del Pontefice contenuta nel videomessaggio per il mese di luglio, affidata alla Rete mondiale di preghiera (www.thepopevideo.org). «La stanchezza dei sacerdoti! Sapete quante volte penso a questo?», confida Francesco. E a illustrare la sua richiesta di preghiera scorre una rapida sintesi dei tanti momenti in cui si tocca con mano quanto sia preziosa la presenza di un sacerdote: nell’amministrazione dei sacramenti, anzitutto, e poi nel farsi compagno di cammino delle comunità a lui affidate, delle singole persone, soprattutto dei più deboli. Preti che accolgono, che confortano, che sanno rimboccarsi le maniche e condividere fatiche e sofferenze. Per loro, chiede preghiere il Papa, perché «si sentano aiutati e confortati dall’amicizia col Signore e con i fratelli».

Tradotto in nove lingue, il video è stato preparato per la Rete mondiale di preghiera del Papa con l’agenzia La Machi, che si occupa della produzione e della distribuzione, in collaborazione con Vatican Media che lo ha registrato.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE